fbpx
Skip links

Il podcast del DITEDI A COME ACCOUNTABILITY mette una lente sul mondo delle nuove tecnologie e delle normative che le governano. Una dedica al mondo delle piccole e medie imprese, ai professionisti e, perché no, ai curiosi del mondo digitale, con un ospite diverso per ogni puntata. Comune denominatore è la passione e l’esperienza nella tematica che si va ad affrontare.

Conduce Stefano Gazzella, responsabile della protezione dei dati del DITEDI.
Privacy Officer certificato ai sensi della norma ISO/IEC 17024:2012 e Data Protection Officer certificato ai sensi della norma UNI 11697:2017, ha conseguito il master nella Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali e si è specializzato in advisoring legale per la compliance dei processi in ambito ICT Law. Formatore e trainer per la data protection e la gestione della sicurezza delle informazioni, è un esperto dei metodi di ingegneria sociale. Giornalista pubblicista, scrive su temi collegati a diritti di quarta generazione, nuove tecnologie e sicurezza delle informazioni. Responsabile del Comitato Scientifico di Assoinfluencer, ne coordina le pubblicazioni scientifiche e divulgative.

EPISODIO 01LA BUSSOLA PER L’INNOVAZIONE DIGITALE

Quando si parla di innovazione digitale è indispensabile avere a che fare con concetti come accountability, sostenibilità e accessibilità.
Per comprendere meglio questi percorsi complessi, abbiamo un’ospite d’eccezione: Gea Arcella.
Notaio di professione ma formatore per passione, ha un master in Comunicazione Istituzionale, ha insegnato Informatica giuridica presso l’Università di Urbino ed è giornalista pubblicista. Curiosa del mondo di Internet e delle nuove tecnologie, dal 2001 fa parte della Commissione Informatica del Notariato, occupandosi di informatica applicata al diritto. Dal 2023 è Assessore al patrimonio, tributi, smart city e innovazione digitale del Comune di Udine. Coautrice di diversi volumi dedicati al diritto dell’informatica e della protezione dei dati personali.

EPISODIO 02 – LA LEGGE DEL DIGITAL MARKETING

Se già è impossibile parlare di marketing digitale senza conoscere le “regole del gioco”, figuriamoci farlo. E per capire come far bene tutto questo, c’è un’ospite che vive e conosce tanto la legge quanto il mondo digitale e dei social.
Stiamo parlando dell’avv. Valentina Fiorenza: esperta del diritto applicato alle nuove tecnologie, al marketing e ai social network. Conseguito il master di diritto industriale e proprietà intellettuale, ha maturato la propria esperienza come consulente per attività e startup nel mondo digitale, curando contrattualistica, aspetti relativi a GDPR, proprietà industriale e intellettuale. Svolge prevalentemente attività di consulenza e formazione. È particolarmente attiva nella divulgazione delle nuove normative che regolano il web attraverso il proprio canale Instagram @theblondlawyer, nonché promuove programmi di sensibilizzazione e informazione relativi alle nuove professioni digitali e alla continua ricerca di un approccio human-centered. Relatrice e ospite a webinar, eventi, convegni e corsi universitari, è autrice di pubblicazioni relative al legal design e al diritto applicato ai social network.

EPISODIO 03 – IL PUZZLE DEL WHISTLEBLOWING 

L’attivazione dei canali di whistleblowing è un adempimento che contempla l’incrociarsi di più norme: anticorruzione, 231 e GDPR. Per chiarire questi obblighi, ospite della puntata è l’avv. Enrica Priolo, esperta di privacy, trasparenza e sistemi di gestione 231.
Specializzata in diritti umani, si appassiona a quelli digitali grazie alla collaborazione prestata come cultrice di materia in diritto processuale penale: studia le prove informatiche e da lì spazia e approfondisce la conoscenza del cybercrime, della data protection, della Intelligenza Artificiale (in particolare il robot judge) e della privacy. Approfondisce come ramo del diritto processuale penale il procedimento a carico degli enti del d.lgs. 231/01. Presta la propria professionalità attraverso la consulenza presso aziende ed enti pubblici, svolgendo anche incarichi di DPO e presiedendo Organismi di Vigilanza. Partecipa come moderatrice o relatrice a eventi formativi e conferenze e ha scritto diversi articoli per riviste scientifiche. Si segnala l’ultima: la stesura di un capitolo del volume “Digital Services Act e Digital Market Act – Definizioni e prime applicazioni dei nuovi regolamenti europei” (a cura di L. Bolognini, E. Pelino e M. Scialdone), pubblicato da Giuffrè.